Proverbi

 

PROVERBIOS FURLANS

Amôr

cence barufe

al fâs la mufe!

Amore

senza baruffa

fa la muffa!

Se il Signôr

al mande il frut

al mande ancje

il pagnut!

Se il Signore

manda il bambino

manda anche

il panino!

Quant che

dal cûr no ven,

no si

cjante ben!

Quando non

viene dal cuore,

non si

canta bene!

Chel ch'al è

fortunât in amôr,

che nol' zui

di cjartis!

Chi è fortunato

in amore,

non giochi

a carte!

Fin ch'a si à

dinc' in bocje

no si sa

ce ch'al tocje!

Fin che

si hanno denti

in bocca,

non si sa

cosa ci tocca!

Ancje il mus

si disgôse

a fâ un cjant

a la morôse!

Anche l'asino

si sgola per fare

un canto

alla sua fidanzata!

Diu

jù fâs

e dopo

jù compagne!

Dio

li fa

e poi

li accoppia!

Vivìnt

s'impare

a vivi!

Vivendo

s'impara

a vivere!

Chel ch'al ûl

la fie

ch'al cjareci

la mari!

Chi vuole

la figlia

accarezzi

la madre!

Miôr vedràn

che

mâl

maridât!

Meglio soli

che

male

accompagnati!

Cui ch'al fâs sù

la cjase in place,

le fâs o masse alte o masse basse!

Chi fa la casa

in piazza,

la fa o troppo alta o

troppo bassa!

A vê il morôs

'e jè une crôs,

a no vêlu

a' son dôs!

Avere il fidanzato

è una croce,

ma non averlo

sono due!

L'ocasion

maride

il frari!

L'occasione

fa sposare

il frate!

Bisugne

sintî

dos cjampanis

prin di decidi!

E' necessario

ascoltare

due campane

prima di decidere!

A maridasi

si sta ben un mês,

a copâ il purcìt

si sta ben un an!

Sposandosi

si sta bene un mese,

ammazzando il maiale

si sta bene un anno!

Une biele femine 'e jè

il paradîs dai vôi,

l'infiâr da l'ànime e

il purgatori

dal tacuìn!

La bella donna è

il paradiso degli occhi,

l'inferno dell'anima e

il purgatorio

del portafoglio!

La pâs

in cjase

nol è àur

che le pae!

La pace

in casa

non ha prezzo!

Ch'a si ricuardi ben

la nuvizze che

se vuè a è brût,

doman a è sueisare!

Si ricordi bene

la sposa che

se oggi è nuora,

domani è suocera!

 

La scjele

a' no va

lontane

dal cioc!

La scheggia

di legno

non va lontano

dal ceppo!

Il tuàrt

nol è mai

dut

di une bande!

Il torto

non sta mai

tutto

da una parte!

Si po'

perdonâ,

ma no

dismenteâ!

Si può

perdonare,

ma non

dimenticare!

 

Tu stimarâs

to pari

cuanche

tu sarâs pari!

Stimerai tuo padre

quando sarai

padre

a tua volta!

Si cjapin plui

moscjs cun tune

tace di mîl che cun tune bote di asêt!

Si catturano

più mosche con un

bicchiere di miele che

con una botte

di aceto!

Fin che i fîs son piciui,

a son roses e flôrs,

quant che son granc',

spines e dolôrs!

Fin che i figli

sono piccoli,

sono rose e fiori,

quando sono grandi,

spine e dolori!

L'amôr

nol domande

nì pan e

nì polente!

L'amore

non chiede

né pane e

né polenta!

No si po'

pratindi di vê

la mil

cence vê moscjs!

Non si può

pretendere di avere

il miele

senza le mosche!

L'amôr

nol è pulente

né brût di vergis!

L'amore

non è polenta

né brodo

di verze!

I sbàlios

a' son granc'

quant che

l'amôr al è pìzzul!

Gli errori

sono grandi

quando

l'amore è piccolo!

Cuanche si cole

ta l'aghe,

la ploe no fâs

plui pôre!

Quando si cade

nell'acqua,

la pioggia non fa

più paura!

Lis feridis d'amôr

al po' vuarîlis

dome chel

che lis à fàtis!

Le ferite d'amore

possono essere

guarite soltanto

da chi le ha fatte!

Cui bês e

cu l'amicizie

si cope

la justizie!

Coi soldi e

con l'amicizia

si ammazza

la giustizia!

Se ti plâs

il gjâl,

ti plâs ancje

il gjalinâr!

Se ti piace

il gallo,

ti piace anche

il pollaio!

La femine

a ten su

tre cjantons de cjase o a ju sdrume

duc' quatri!

La donna sorregge

tre angoli di casa o

li demolisce

tutti e quattro!

Pari

basoâl,

famee

tal fossâl!

Padre

senza carattere,

famiglia

nel fossato!

E vâl plui

une fieste

in famee

che une sagre

in paîs!

Ha più valore

una festa in famiglia

che una sagra

in paese!

Il miôr

cussìn par durmî

'e jè la cussience

nete!

Il miglior

cuscino

su cui dormire

è la coscienza

pulita!

Se si ûl

conservâ l'amicizie

bisugne

stâ lontans!

Se si vuole

conservare l'amicizia bisogna

star lontani.

Une buine

mâri

e val plui

di cent maestris!

Una buona

madre

vale più di

cento maestre!

Nol è

un vêr amî

chel ch'al dîs

simpri di sì!

Non è

un vero amico

chi dice

sempre: ”sì ”.

Ten su

i amîs

in public e

coregju in privât!

Difendi

i tuoi amici

in pubblico e

correggili in privato!

Cui ch'al

impreste

bês piart

l'amicizie!

Chi impresta

soldi

perde

l'amicizia!

Bisugne

pensâ prime

par no

pentîsi dopo!

Bisogna

pensare prima

per non

pentirsi dopo!

Cui ch'al mostre

il cûl,

nol à plui

nuje di platâ!

Chi mostra

il sedere

non ha più

nulla da nascondere!

Tal paîs

dai zuèts,

duc' a' crodin

di cjaminâ drets!

Nel paese

degli zoppi

tutti credono

di camminare dritti!

Chel che nol à

nemîs

nol à nancje

amîs!

Chi non ha

nemici

non ha nemmeno

amici!

Bisugne

pensâ prime

par no

pentîsi dopo!

Bisogna

pensare prima

per non

pentirsi dopo!

Tre rôbis scàcin

i amîs di cjase:

la cusine fumôse,

la cjase ploiose e

la femine rabiose!

Tre cose allontanano

gli amici da casa:

la cucina fumosa,

il tetto rotto e

la donna rabbiosa!

Dulâ che

il cûr

al tire

lis gjambis

puartin!

Dove il cuore

tira,

le gambe

portano!

Chel che nol à

nemîs

nol à nancje

amîs!

Chi non ha

nemici

non ha nemmeno

amici!

No si po

svualâ

cu lis àlis

di chei âtris!



Non si può

volare

con le ali

degli altri!

Chel ch'al è

amî di duc'

nol è amî

di nissun!

Chi è amico

di tutti

non è amico

di nessuno!

No son duc'

Sants chei

ch'a van

in glesie!

Non sono tutti

Santi quelli

che vanno

in chiesa!

Dulâ che

il cûr

al tire

lis gjambis

puartin!

Dove il cuore

tira,

le gambe

portano!

Fûr dal sterp

crescin

tantes bachetes,

di stuartes e

di dretes!

Fuori dal cespuglio

crescono

tante piantine,

di storte e

di dritte!

Tres robis impussibilis:

fà sta férs i fruts,

fà cori i viei e

fà tasé lis feminis!

Tre cose impossibili:

far star fermi i bambini,

far correre i vecchi e

far tacere le donne!

Il prin pecjàt

al prepara

il secont!

Il primo peccato

prepara

il secondo!

Par ch'a dìsin

ben di te,

no stà fà nuje!

Perché parlino

bene di te,

non fare niente!

Cui

ch'al

fas,

al

fale!

Chi fa,

sbaglia!

L'aiar di matine

jè dute midisìne!

L'aria di mattina

è tutta medicina!

I bes

bisugne

saveju

spindi!

I soldi

bisogna

saperli spendere!

Tal paìs

dai zuèts,

duc' a' crodin

di cjaminà drete!

Nel paese

degli zoppi,

tutti credono

di camminare diritti!

Il tuàrt

nol è mai

dut di une bande!

Il torto

non è mai

tutto da una parte!

Al è mior

fa invidie

che no pietàt!

E' meglio

fare invidia

che pietà!

Al fàle

àncje il predi

sul altâr!

Sbaglia

anche il prete

sull'altare!

Ancje Dio

al è furlan;

sa nol pae vuei,

al pae domani!

Anche Dio
è friulano;
se non paga oggi,
paga domani!
 

Amôr

cence barufe

al fâs la mufe!

Amore

senza baruffa

fa la muffa!

Nol è

un vêr amî

chel ch'al dîs

simpri di sì!

Non è

un vero amico

chi dice

sempre di sì!

Al è plui

ce fidâsi dal cjan

ch'al bâe

che no di chel ch'al tâs!

Ci si può fidare

più del cane

che abbaia

che di quello che tace!

Une man

lave

che altre e dutis

dôs lavin

la muse!

Una mano lava

l'altra e tutte

due lavano

il viso!

Gjaline vecje

fâs

bon brut!

Gallina vecchia

fa

buon brodo!

La fortune e jude

cui che tente!

La fortuna aiuta

colui che osa!

Bêz, salût e amôr,

vite di sior!

Soldi, salute e amore

vita da signore!

Miôr

alc

che nuje!

Meglio

poco

che niente!

Cjase

pizule

pas grande!

Casa

piccola

pace grande!

Ogni

pôc

a l'è alc!

Poco

è

qualcosa!

La

miserie

e da

d'insegnâ!

La miseria

da

insegnamento!

Par

pâs

sint e

tâs!

Per aver

pace

senti e

taci!

A fuarce

di fâ

s'impare!

Col

fare

s'impara!

Al cûr

no si

comande!

Al cuore

non si

comanda!

La ch'a

si nàs

ogni erbe

a pâs!

Meglio poco

che niente!

Cui sudôrs

de furlanie

vin, polente

e ligrie!

Con le fatiche

dei friulani,

vino, polenta

e allegria!

Friûl

tiare sante benedete

tu sês simpri tal miô cûr...