Az. Agric. I COMELLI

 

 

 

 

 

I vigneti della famiglia Comelli

sono situati nel cuore della doc Colli orientali del Friuli,

sulle colline fra Nimis e Tarcento

che delimitano la D.O.C.G. RAMANDOLO.

Terrazzamenti storici, coltivati da anni convivono

con gli ultimi moderni impianti disegnando

un territorio unico e affascinante.

Le viti sono ben esposte al sole,

in quella conca naturale protetta dal monte Bernadia

che garantisce il clima mite e la vendemmia

tardiva fino ad ottobre inoltrato.

L'allevamento a guyot e a cappuccina,

l'alta densità di barbatelle e la bassa produzione

per ceppo costituiscono la base essenziale

per la buona riuscita dei loro vini.

La vendemmia viene eseguita a mano

in cassetta e l'affinamento, per i vini più strutturati,

avviene in piccole botti di rovere

tra le vecchie mura della loro cantina.



 

Vini bianchi:
Ramandolo D.O.C.G.
Dal vitigno Verduzzo Friulano, clone giallo, da secoli viene prodotto il Ramandolo, prima D.O.C.G. del Friuli. I vigneti sono esposti a sud-ovest su colline molto soleggiate ai piedi del monte Bernadia in terreni marnoso-arenari di origine eocenica.
Il Ramandolo ha il colore dell'oro antico, il profumo delicato dei fiori d'acacia, delle albicocche passite e del miele di castagno; in bocca si percepisce il forte carattere dato dall'equilibrio fra tannino, acidità e dolce.
Al gusto è molto persistente e lascia a lungo sul palato il caratteristico aroma dell'uva passita.
Vino da meditazione, è ottimo in abbinamento il foie gras, il prosciutto di S. Daniele, il Gorgonzola, i formaggi saporiti e naturalmente con la Gubana e la pasticceria secca.
L'azienda produce 15000 bottiglie per anno.
Picolit
E' un vitigno autoctono allevato su terreni di marna-arenaria di origine eonica.
Dal colore giallo paglierino piuttosto carico ha profumo intenso che ricorda i fiori dell'acacia e del gelsomino e futti come la banana e l'ananas. In bocca è notevole la pienezza e la sensazione avvolgente. E' un vino da meditazione ma facilmente abbinabile a formaggi erborinati o a pasticceria secca a base di mandorle.
L'azienda produce 1500 bottiglie per anno.
Vini rossi:

Cjavalgjan
Allevato su terreni di medio impasto di origine alluvionale, è un vitigno autoctono a bacca rossa e maturazione tardiva, salvato dall'estinzione da pochi anni. Ha colore rosso rubino non molto carico, profumo di spezie (pepe e noce moscata) e frutti di sottobosco, in bocca è asciutto e leggermente astringente. Destinato all'invecchiamento, con l'andare del tempo si ammorbidisce e migliora le proprie caratteristiche. Si abbina bene a carni saporite e a formaggi stagionati.
L'azienda produce 1000 bottiglie per anno.